NEL FIDAS DAY ARRIVA LA VITTORIA NUMERO CINQUE DEI MASTINI

I Saints Padova combattono, ma è vittoria per 14 a 7 per i gialloblu


Arriva la quinta vittoria consecutiva per gli Agsm Aim Mastini Verona. Nel Fidas Day 2021 è spettacolo sullo splendido manto erboso del Centro Sportivo di Via Monti Lessini a Pescantina. A colorare ulteriormente la serata, il colore rosso di Fidas Verona, associato alle divise della squadra scaligera per promuovere la donazione del sangue. Uno spettacolo di colori e di gioco visto in campo con i ragazzi di coach Bernardi pronti a sfidare per la seconda volta in quindici giorni i Saints Padova. Ci si aspettava una reazione importante da parte dei biancoscudati e reazione è stata. Per i Saints c’era l’obbligo di dare tutto per tentare di recuperare il divario di 23 punti subito nella sfida di metà maggio. Ne è nata una partita molto bilanciata, con l’attacco dei Mastini determinato nel secondo quarto e sprecone nella seconda parte di gara con i Saints bravi a rimanere in partita sino alla fine.


Passando alla cronaca è un primo quarto di studio quello messo in mostra dalle due squadre venete.

Le difese sono attente e conoscono bene gli attacchi che hanno di fronte. Ne nasce uno scambio di possesso palla continuo con le linee difensive sugli scudi, brave a controllare la linea di scrimmage. Per i cagnacci scaligeri sono Alessandro Sembenini e Manuel Argenta a mettersi in mostra e costringere la squadra patavina al punt. In attacco i gialloblu approfittano della spledida forma di capitan Manuel Savoia, bravo a guadagnare yards con giocate aeree e di corsa. La connessione aerea tra Bemmo Pogo e Marco Bonacci sembra portare i gialloblu nelle vicinanze della end zone ma è brava la difesa patavina a stoppare il drive scaligero per un nulla di fatto.

È la difesa gialloblu a salire di nuovo in cattedra con Marco Dalla Bernardina e Giulio Marchi a costringere subito al punt i Saints. Al rientro in campo l’attacco scaligero muove palla in profondità con una rocambolesca ricezione di Vladimir Bemmo Pogo su lancio in scramble di Marco Bonacci.


C’è il cambio di campo per l’inizio del secondo quarto ed è Fabio Marinelli ad incaricarsi di ferire centralmente la difesa patavina. La linea offensiva apre un’autostrada per il numero 39 scaligero che di potenza segna il suo primo touchdown della serata. Il calcio di Amerigo Monte va a segno e i Mastini si trovano in vantaggio sul 7 a 0.

I Saints tentano di muovere la palla in aria con il giovane quarterback Manrico Vecchiato, ma è la pressione di Luca Ceschini e i sack di Ganlyen a costringerli nuovamente al punt.

Nel successivo possesso palla scaligero sono le corse di Marco Bonacci e Fabio Simioni a far avanzare i gialloblu ma è una penalità contro i Mastini ad interrompere il drive. Nel successivo possesso palla patavino è la difesa scaligera di coach “Ciba” Costanzo a salire sugli scudi con lo splendido intercetto di Amerigo Monte a riconsegnare palla ai colori gialloblu. Marco Bonacci ci mette le gambe nuovamente e il suo guadagno è davvero importante. Lo imita Fabio Simioni, bravo ad approfittare dei varchi aperti da Edoardo Gobbo e compagni, prima della connessione aerea Bonacci-Agostinis che porta i gialloblu a poche yards dalla goal line. Ci pensa nuovamente Fabio Marinelli a varcarla e a portare i gialloblu sul 14 a 0 dopo il calcio addizionale di Monte.

Nel finale di secondo quarto i Saints tentano di trovare il ritmo in attacco ma è un sack di Manuel Argenta a costringerli subito al punt, poco prima dell’intervallo.


Al rientro dagli spogliatoi è Padova a recuperare palla in ottima posizione di campo. I biancoscudati tentano di approfittare della situazione con un gioco aereo che inizia a funzionare. Ceschini va a placcare con grande intensità il runner patavino Masiero, seguito dalla pressione sul quarterback di Sembenini che costringe al field goal Padova. Il calcio viene bloccato ma i Saints iniziano a dare i primi segnali di ripresa.

Le belle azioni di corsa di Fabio Simioni portano i Mastini sulla metà campo ma il drive offensivo viene bloccato dai Saints che tornano di nuovo in attacco. Vecchiato e Masiero avvicinano i Saints alla goal line. Enrico Avesani è bravo a fermare la corsa patavina, ma nell’azione successiva Vecchiato completa un bel lancio su Furlan che va a segnare il touchdown del 14 a 7.

L’attacco scaligero sembra spaventato dalla reazione degli ospiti e non riesce a muovere palla. I Saints premono sull’acceleratore quando è un incredibile intercetto di Luca Ceschini ad accendere la sideline con una galoppata del numero novanta sino a cinque yards dalla goal line. Nell’azione successiva è una nuova palla persa dei gialloblu a ridare ai Saints la possibilità di contrattaccare.

Masiero e Carella sembrano aver trovato la chiave per scardinare la difesa scaligera e i guadagni su corsa, azione dopo azione, sono sempre più significativi.


Entriamo nell’ultimo quarto di gioco con la reazione importante della defense gialloblu. Ganlyen è bravo a deflettare il lancio del quarterback patavino. Lo seguono Luca Ceschini e Marco Dalla Bernardina con due sack consecutivi che livellano al terreno il numero nove biancoscudato. I Saints vanno al punt. Nel successivo drive offensivo i Mastini guadagnano yards con Simioni e Bemmo Pogo, seguiti dalle ricezioni da primo down di Simone Venturi. Coach Bernardi chiama tutti i suoi time out a disposizione in questa fase delicata del match. Savoia e Simioni portano i gialloblu in territorio favorevole ma i Saints alzano il muro. Il tentativo di field goal di Amerigo Monte non centra i pali e punteggio che rimane bloccato sul 14 a 7 per un finale che regala la quinta vittoria consecutiva e il primo posto assoluto nel girone D. Un primato che permetterà agli Agsm Aim Mastini di giocare tra le mura amiche i quarti di finale, non prima di aver completato la regular season con la sfida ai Redskins domenica prossima.


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti